Scrivici e riceverai una risposta entro 48h.
Contatti

In questo tempo esiste la libertà per tutto,
si può decidere per se stessi in base alle proprie esigenze e necessità.

Questa libertà la viviamo in ogni ambito e, seppur con dolore e difficoltà, essa vive anche in un aspetto meno scontato:
la possibiltà di scegliere se far proseguire una gravidanza o meno.

La donna che si trova in stato di gravidanza inattesa può scegliere liberamente due strade: tenere la vita che ha dentro di sé oppure decidere di lasciarla andare.

In quest'ultima direzione si muove l'iter dell'interruzione volontaria di gravidanza (IVG), introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge n. 194 del 1978.
Cosa si muove nell'interiorità di una donna quando sta per scegliere?

Cosa la può aiutare a decidere quale direzione intraprendere,
se l'una piuttosto che l'altra?